InfoNapoli24

#
 

Notizie » Calcio » Napoli

Napoli-Fiorentina: ultima partita casalinga per la squadra partenopea

19/05/2017

Napoli-Fiorentina: ultima partita casalinga per la squadra partenopea

Nell’anticipo di sabato alle 20:45 gli azzurri affronteranno i gigliati congedandosi dal San Paolo, dove si preannunciano 50 mila spettatori.

Domani sera andrà di scena l’ultimo atto nell’impianto di Fuorigrotta di questa stagione che, comunque andrà a finire la lotta per il secondo posto, per la squadra allenata da Maurizio Sarri non può che definirsi straordinaria. La striscia di risultati ottenuti nelle ultime 22 giornate di campionato, che hanno fruttato 55 punti con 17 vittorie, 4 pareggi e la sola sconfitta rimediata contro l’Atalanta, pone la compagine partenopea al primo posto nel girone di ritorno davanti alle due squadre che la precedono in classifica, oltre che complessivamente per goal fatti e differenza reti.

Numeri a parte, quello che ha impressionato maggiormente tifosi ed addetti ai lavori è stata la qualità del gioco espresso indipendentemente dagli interpreti schierati, capaci di imporre il proprio modo di intendere calcio contro qualunque avversario ed essere eliminati dalle coppe solo al cospetto delle due prossime finaliste di Champions League, con più di una decisione arbitrale sfavorevole nell’andata della semifinale di Coppa Italia allo Juventus Stadium di Torino. 

Pertanto i risultati delle ultime due partite di campionato, che definiranno chi tra Napoli e Roma accederà direttamente alla prossima Champions League senza passare per i preliminari, non potranno in alcun modo condizionare il giudizio sulla compagine partenopea che ha nel mirino anche il record di punti in classifica (l’anno scorso solo eguagliato) oltre che di reti complessive dopo aver già battuto quello delle vittorie e dei punti ottenuti in trasferta, con buona pace di chi continua a far pesare l’assenza di trofei conquistati.

Analizzando nel complesso la stagione del Napoli, a parte i pareggi di troppo che hanno impedito di essere ancora realmente in lotta per lo scudetto (ad oggi, infatti, solo l'aritmetica non si è ancora piegata al 6° scudetto consecutivo per i bianconeri), l’oggettivo periodo di difficoltà si è verificato dopo l’infortunio di Milik quando la macchina da goal azzurra si è leggermente inceppata per qualche settimana prima dell’invenzione dell’allenatore toscano di inserire al centro dell’attacco Dries Mertens, attualmente 2° nella classifica marcatori tra centravanti classici come Dzeko, Belotti, Icardi ed Higuain.

Tornando all’impegno di campionato, dovrebbe essere confermato l’undici inziale della vittoriosa trasferta allo stadio Olimpico Grande Torino: il reparto difensivo sarò composto da Reina tra i pali, Hysaj e Ghoulam sugli esterni, con Albiol e Koulibaly centrali; Allan (in forte dubbio) o Zielinski, Jorginho ed Hamsik dovrebbero essere inseriti a centrocampo a supporto del tridente offensivo Callejon-Mertens-Insigne. Saranno circa 50 mila gli spettatori che daranno il commiato dal San Paolo a calciatori e tecnico, che tante emozioni hanno regalato e a cui saranno destinati i meritati applausi. 

Fabrizio Infante

twitter