InfoNapoli24

#
 

Notizie » Calcio » Napoli

Napoli, adesso si fa sul serio: pre season conclusa,  testa e cuore al Nizza e al campionato.

12/08/2017

Napoli, adesso si fa sul serio: pre season conclusa, testa e cuore al Nizza e al campionato.

Il pre campionato 2017 del Napoli è ufficialmente terminato, con l'amichevole vinta 2-0 al San Paolo contro l'Espanyol. Adesso, gli uomini di Maurizio Sarri dovranno concentrarsi al massimo, in vista dell'esordio ufficiale (16 agosto) tra le mura casalinghe contro il Nizza, in occasione dell'andata dei playoff di Champions League, e del debutto in campionato a Verona, sponda Hellas, il 19 agosto. Per iniziare al meglio, quella che potrebbe essere l'annata sin qui più importante dell'era De Laurentiis.

La stagione azzurra è iniziata lo scorso 5 luglio, con il ritiro di Dimaro-Folgarida, in un clima ricco di entusiasmo, per il campionato appena concluso, e determinazione per un futuro possibilmente glorioso. Hamsik e soci hanno, così, affrontato la preparazione in Trentino e le prime amichevoli rilevanti, quelle con Carpi (4-1) e Chievo (1-1). Con Atletico Madrid e Bayern Monaco, gli incontri di valenza europea: il primo perso per 2-1, il secondo vinto 2-0. Mentre Bournemouth (2-2) ed Espanyol sono stati gli ultimi due "sparring partner" di una pre season, che ha visto il Napoli raggiungere il successo in tre occasioni (esclusi i match con Bassa Anaunia e Trento); pareggiare con prima con i clivensi e successivamente con i Cherries; e capitombolare soltanto contro i Colchoneros. Tutto sommato, un discreto bottino per un organico che sembrerebbe aver sofferto i carichi di lavoro molto intensi della preparazione atletica e che ha disputato incontri contro squadre alquanto ostiche. Il Napoli, pur avendo mostrato meccanismi ben oliati e giocate eseguite quasi a memoria sin dalla sfida contro i biancorossi modenesi, ha subito soprattutto la compattezza del Chievo, la fisicità dei ragazzi guidati da Simeone, le accelerazioni di Bayern e Bournemouth. Soltanto i Periquitos, non hanno minimamente impensierito i partenopei, bravi a tenere sotto controllo i catalani dall'inizio alla fine della disputa.

E lo stesso dovrà accadere con il temibile Nizza, allenato da Lucien Favre, nei centottanta minuti (totali) che decideranno le sorti europee. I rossoneri hanno iniziato al peggio la Ligue 1, incappando in due sconfitte in altrettanti turni di campionato: persi i primi sei punti contro Sant'Etienne e Troyes. Proprio per questo, i transalpini arriveranno al San Paolo più agguerriti che mai, per realizzare almeno un gol in funzione del ritorno all'Allianz Riviera o sbancare il fortino di Fuorigrotta: impresa che avrebbe dell'incredibile. E che, per quanto remota ed improbabile, renderebbe l'uscita di scena del 2013, per mano dell'Athletic Club di Bilbao, un'ombra meno cupa del recente passato del Napoli.  

Alessandro Alberto Di Porzio

twitter