InfoNapoli24

#
 

Notizie » Calcio » Napoli

Tempo di Nazionali, un primo bilancio per i tanti azzurri impegnati.

09/10/2017

Tempo di Nazionali, un primo bilancio per i tanti azzurri impegnati.

Tra stasera e mercoledì si disputeranno le ultime gare dei gironi di qualificazione europei prima degli spareggi di novembre che vedranno impegnata anche l’Italia.

Reina e Callejon hanno assistito dalla panchina alla vittoria per 3-0 ai danni dell’Albania (tra le cui fila è invece sceso in campo Hysaj) che ha sancito la qualificazione ai prossimi Mondiali per la Spagna; con il deludente pareggio dell’Italia a Torino con la Macedonia, in realtà sarebbe stato sufficiente anche un pareggio alle Furie Rosse: proprio nella nazionale italiana, uno dei pochissimi a salvarsi dal disastro generale è stato Lorenzo Insigne che con una sua giocata ha innescato il momentaneo vantaggio siglato da Chiellini. Questa sera gli spagnoli saranno impegnati in Israele e all’esterno azzurro potrebbe essere concessa una maglia da titolare o almeno qualche minuto; l’Italia, già sicura dell’accesso agli spareggi di novembre grazie alla vittoria del Belgio in Bosnia, sarà di scena in Albania per ritrovare almeno un gioco dignitoso che con Ventura non si è praticamente mai visto.

Sempre questa sera la Serbia, sconfitta qualche giorno fa 3-2 dall’Austria, potrà staccare il pass mondiale battendo la Georgia fanalino di coda del girone D: dovrebbe essere schierato titolare Maksimovic al rientro dalla squalifica che gli ha impedito di giocare contro gli austriaci. Senza più alcuna speranza di arrivare nemmeno agli spareggi, invece, la Romania che ha fermato sul risultato di 1-1 la Danimarca: in quell’occasione Chiriches ha raggiunto le 50 presenze in nazionale. È rimasto invece a Napoli Faouzi Ghoulam a causa dell’attacco febbrile che gli ha impedito di raggiungere l’Algeria, peraltro già eliminata. In testa al proprio girone c’è invece il Senegal di Koulibaly, in campo 90’ nella vittoria per 2-0 contro Capo Verde, che è salito a quota 8 scavalcando il Burkina Faso sconfitto in Sud Africa.

In Ucraina si giocherà il 2° posto del girone I la Croazia di Rog, che è rimasto in panchina nel pareggio interno per 1-1 contro la Finlandia, permettendo all’Islanda di potersi qualificare clamorosamente come prima battendo questa sera il non irresistibile Kosovo. Ha superato il traguardo delle 100 presenze con la Slovacchia, invece, Marek Hamsik: dopo la sconfitta in Scozia, con il capitano in campo per tutti i 90’, la vittoria 3-0 contro Malta è valsa il secondo posto ma non ancora la certezza di poter disputare gli spareggi. La qualificazione diretta è invece stata ottenuta dalla Polonia grazie al 4-2 rifilato al Montenegro, con Zielinski autore di un assist. Ai mondiali si è qualificato anche il Belgio di Mertens, in campo nel primo tempo in Bosnia ed inserito nella lista dei 30 pretendenti ad aggiudicarsi il prossimo Pallone d’oro.

Nel giro di qualche giorno, quindi, Maurizio Sarri avrà di nuovo a disposizione tutta la rosa (fatta eccezione ovviamente dell’infortunato Milik) per poter preparare quindi la trasferta dell’Olimpico contro la Roma. Molto probabile, comunque, che l’allenatore toscano si affiderà all’undici che finora ha offerto le migliori garanzie a meno che qualche calciatore di ritorno dagli impegni con le Nazionali dovesse risultare non al top della condizione; da tenere in considerazione anche i prossimi impegni ravvicinati con la trasferta di Champions League a Manchester sponda City prima dell’impegno casalino di campionato contro l’Inter: con 3 partite del genere in appena 7 giorni, sembra inevitabile far ruotare almeno 14-15 calciatori. 

Fabrizio Infante

twitter