InfoNapoli24

#
 

Notizie » Cronaca » Napoli

Napoli: 110° anniversario Polfer, grande successo per il Concerto della Fanfara della Polizia

14/11/2017

Napoli: 110° anniversario Polfer, grande successo per il Concerto della Fanfara della Polizia

Grande successo per il Concerto della Fanfara della Polizia di Stato che si è tenuto alla stazione ferroviaria di Napoli Centrale, in occasione del 110° anniversario della fondazione della Polizia Ferroviaria. Presenti il Questore Antonio De Iesu e numerose autorità civili, religiose e militari, l'esibizione, organizzata dalla Questura di Napoli e dal Compartimento Polizia Ferroviaria Campania ha entusiasmato i numerosi spettatori presenti, qualcuno sorpreso di trovarsi di fronte un concerto in stazione, chi giunto apposta per assistere ad un evento unico.

Dopo Giocondità, la marcia d’ordinanza della Polizia di Stato, che ha aperto il concerto, la Fanfara, diretta dal Maestro Secondino De Palma, ha eseguito Stelle e strisce e Mars der Medici, marce che fanno parte del repertorio classico delle bande militari e brani popolari di musica leggera con il grande classico di Modugno, Nel blu dipinto di blu, i sanremesi Occidentali’s Karma e Grande Amore e Funiculì Funiculà e ‘O Surdato ‘nammurato, per connotare il territorio. L’apprezzata esibizione si è conclusa con l’esecuzione dell’Inno nazionale, il Canto degli Italiani, con la musica di Michele Novaro e le parole di Goffredo Mameli.

Il concerto, realizzato anche grazie al contributo delle FS Italiane, è inserito nel palinsesto degli eventi realizzati su tutto il territorio nazionale nel corso del 2017, in un’ottica di prossimità e vicinanza ai cittadini, da parte della Polizia Ferroviaria per il 110° anniversario di fondazione. Per l’occasione, è stata allestita una mostra fotografica itinerante, con istantanee, raccolte in sette pannelli, che raccontano la lunga e gloriosa storia di questa Specialità della Polizia di Stato.

Nel suo intervento di saluto il Dirigente del Compartimento Polizia Ferroviaria della Campania Adriano Lauro ha evidenziato gli importanti risultati operativi raggiunti. I dati statistici su scala nazionale parlano di un calo significativo dei principali reati: -27% furti, -37% rapine, -5% aggressioni, -47% furti rame, -9% danneggiamenti. Nel territorio della Campania, risultati significativi sono stati conseguiti sia sul piano della prevenzione, con l’importante diminuzione delle rapine (-50%) e il considerevole aumento del numero delle persone controllate attestatosi a circa 35000 persone nella stazione di Napoli Centrale e a circa 90000 nel Compartimento Polizia Ferroviaria, che sul piano del contrasto dei reati con importanti risultati operativi: +60% arresti e +20% denunciati in stato di libertà.

L’impegno per garantire la sicurezza in ambito ferroviario è condiviso con il Gruppo FS Italiane che pone la sicurezza dei viaggiatori e del personale e la tutela di impianti e immobili da atti vandalici tra i propri obiettivi primari per aumentare la percezione di sicurezza e protezione negli utenti. Una peculiarità di questa specialità della Polizia di Stato è quella di essere da sempre la polizia di prossimità per eccellenza e così l’attività di prevenzione e contrasto in ambito ferroviario, si alterna e si integra alla vicinanza e al sostegno assicurati quotidianamente a chi è in difficoltà: migliaia le persone scomparse rintracciate ogni anno; decine le vite salvate, di aspiranti suicidi o di persone colte da malore; elevata l’attenzione verso il fenomeno dei migranti; grande la prossimità alle persone emarginate o in stato di bisogno.

Grande anche l’investimento strategico fatto dalla Specialità sul fronte delle tecnologie a supporto dell’attività operativa, grazie anche alla recente distribuzione alle pattuglie di smartphone di ultima generazione, forniti anche di rilevatori termici e telecamere con visione notturna ed in grado di accedere direttamente alle banche dati di polizia oltre che di trasmettere dati ed immagini in tempo reale alle Sale Operative. Anche le Sale Operative sono state dotate di modernissimi software che consentono anche la geolocalizzazione delle pattuglie, per coordinarne al meglio gli interventi e garantire costantemente la sicurezza degli operatori.

La Redazione 

twitter