InfoNapoli24

#
 

Notizie » Calcio » Napoli

Napoli: Jorginho, mente e regia del gioco azzurro.

12/02/2018

Napoli: Jorginho, mente e regia del gioco azzurro.

Il Napoli di Maurizio Sarri sta strabiliando tifosi e addetti ai lavori per qualità di gioco, efficienza, efficacia e rendimento. Il tipo di Calcio, praticato dagli azzurri, è figlio delle idee semplici quanto avveniristiche dell’allenatore tosco-napoletano, nonché eseguito magistralmente da un gruppo di calciatori dotato di grande talento. E il giocatore-simbolo che racchiude a pieno la filosofia dell’ex tecnico dell’Empoli risponde al nome di Jorge Luiz Frello Filho, più comunemente Jorginho, metronomo della mediana partenopea.

Il centrocampista è il perno attorno al quale ruotano tutti i meccanismi della squadra. È in grado di fornire geometrie semplici ma funzionali alla manovra e di scandire i giusti ritmi di azione in azione. Non a caso, è l’uomo preso costantemente di mira dagli allenatori avversari; è il primo ad essere marcato a uomo, osservato a vista, nonostante non sia estroso come un Insigne, o letale come il Mertens o il Callejon di turno.

Jorginho è un “oscuro” regista, un accentratore di palloni e di giocate utili e semplici allo stesso tempo. Per Sarri, è imprescindibile, e i numeri sono tutti dalla sua parte. Perché il numero “otto” napoletano non è mai sceso al di sotto dell’85% di precisione media di passaggi, in campionato: nel 2015-16 88%; nel 2016-17 90%; e nel 2017-18 89%. In difesa, la sua propensione al contrasto e alla chiusura delle linee di passaggio lo hanno portato ad un numero medio di 1,86 intercetti (praticamente due) a gara e a vincere più di due contrasti a match, negli ultimi tre anni. Numeri importanti, questi, che vanno associati anche alle tante presenze accumulate in questo triennio: 35, 27 e 21 (campionato ancora da concludere). Le cifre appena evidenziate fungono da elemento statistico per descrivere l’apporto del mediano azzurro, ma sono tuttavia riduttive rispetto all’affidabilità e alla sicurezza espressa sul rettangolo di gioco, dove meglio si esprime l’emblema pratico-concettuale del “Sarrismo”. 

Alessandro Alberto Di Porzio

twitter