InfoNapoli24

#
 

Notizie » Calcio » Napoli

Napoli - Sampdoria 3-0: gli azzurri ritrovano prestazione, punti e sorriso.

02/02/2019

Napoli - Sampdoria 3-0: gli azzurri ritrovano prestazione, punti e sorriso.

Il Napoli deve mettersi alle spalle l'eliminazione dalla Coppa Italia, la cliente oggi non è delle migliori: a Fuorigrotta infatti c'è una Samp in forma che insegue la qualificazione alla prossima Europa League. Ancora Maksimovic al centro della difesa nel 4-4-2 di Ancelotti, torna titolare Hamsik, centrale di centrocampo con Allan, Milik ed Insigne davanti. 4-3-1-2 doriano con Jankto a sostituire lo squalificato Praet, Saponara trequartista dietro a Defrel e Quagliarella.

Il Napoli non porta a termine un paio di attacchi prima del tiro dal limite con il piede non preferito di Callejón, fuori di poco, e della parata in due tempi di Audero sulla conclusione da fuori di Zielinski tra 10' ed 11' minuto. Tra il 13' ed il 16' invece un'occasione a testa per Insigne e Ramirez che non preoccupano più di tanto le difese avverasarie. Al 25' bella e veloce l'azione azzurra che porta in vantaggio i padroni di casa: lancio di Maksimovic per Callejón che ha campo, si allunga la palla e lancia rasoterra in area dove Milik non manca l'appuntamento con il gol. Al 26' il Napoli recupera la palla e trova il 2-0. Passaggio sbagliato in velocità per Callejón, la riprende Insigne che dal limite in un fazzoletto si gira ed incrocia: nulla da fare per Audero. Per l'attaccante è l'8° gol in campionato. Intanto timidi accenni di ripresa ancora per il Doria, al 36' palla dentro di Ramirez e tiro di controbalzo di Quagliarella deviato che esce di poco, c'era comunque in controllo, Meret. Diversamente deve compiere una gran parata Audero su diagonale dal limite di Mario Rui al 39' e sul corner gol annullato a Milik per off side di Maksimovic nell'azione. Al 42' bel diagonale di Quagliarella che esce di pochissimo. La Samp non avrebbe comunque meritato di uscire con un solo gol al passivo, vista la gran mole di possesso e la buona difesa degli azzurri. Buono il primo tempo di Zielinski, oltre che dei due marcatori. Giampaolo deve modificare qualcosa quanto prima per la ripresa.

Nei primi minuti la Sampdoria mostra la propria voglia di accorciare subito, ma la difesa azzurra evita preoccupazioni a Meret, difatti la prima vera occasione capita a mezz'ora precisa dalla fine, diagonale dal limite di Saponara sulla quale si distende Meret che al 62' para anche il tiro centrale dai venti metri di Gabbiadini. Il Napoli non insiste alla ricerca del terzo gol preferendo il contropiede e lasciando spazio agli ospiti, comunque sempre bloccati da una difesa oggi perfetta. Al 70' dopo aver recuperato una palla a centrocampo, Koulibaly si propone da centravanti e di un soffio non arriva sul rasoterra di Callejón che lo metteva a pochi centimetri dalla porta. Al 72' invece il miglior tiro della gara doriana è di un difensore: corner allontanato dal Napoli e destro al volo da fuori di Bereszynski che sfiora il palo alla destra dell'immobile portiere. Dopo poco, da sottolineare la bella uscita bassa di Meret che evita il pericolo del tu per tu con Quagliarella su un bel filtrante di Gabbiadini. All'86' si produce addirittura in un dribbling e tiro Koulibaly, bella la parata bassa di Audero che un minuto dopo con i piedi, si oppone anche al sinistro ravvicinato di Milik. All'89' rigore per il Napoli e realizzazione esemplare del rigorista Verdi che spiazza il portiere. Si ferma un buon Quagliarella, ottima prova davvero di tutti gli azzurri, probabilmente su tutti il migliore è Koulibaly. Al San Paolo finisce 3-0.

Vincenzo Capuano 

twitter