InfoNapoli24

#
 

Notizie » Calcio » Napoli

Sassuolo - Napoli 1-1, Milan e Inter rosicchiano punti

10/03/2019

Sassuolo - Napoli 1-1, Milan e Inter rosicchiano punti

 Nella 27esima giornata della Serie A 2018-2019 il Napoli va a Reggio Emilia contro il Sassuolo per respingere le vittorie di Milan (col Chievo) e Inter (con la Spal) rispettivamente terza e quarta.

Ancelotti lancia Ospina (Meret è squalificato) tra i pali; Malcuit, Koulibaly, Chiriches e Ghoulam in difesa; a centrocampo Diawara e Allan che con Ounas e Verdi formano il quartetto di centrocampo; in attacco il duo Insigne-Mertens. De Zerbi lancia eccezionalmente (come tanti fanno solo col Napoli) la difesa a cinque, con nessun attaccante di ruolo. Arbitra Manganiello di Pinerolo.

Il Napoli comincia come altre volte fatto a sprecare occasioni da gol. Al 9’ è Mertens, che lanciato tutto solo si fa rimontare dal turco Demiral. Al 14’ è invece Insigne a calciare centrale da buona posizione, ma Pegolo respinge. Al 19’ però Boga sfiora il vantaggio sassolese. Alla mezz’ora è invece Verdi di sinistro da buona posizione a sparare alto. Si va al riposo sullo 0-0.

Nella ripresa non c’è più Chiriches ma Luperto al fianco di Kpulibaly. Al 52’ Berardi trova una falla nella difesa ed una deviazione di Luperto per battere Ospina. Non segnava in casa su azione dal gennaio 2018. Sull’1-0, Ancelotti lancia dentro Milik e il redivivo Younes. Ma per trovare il gol, bisogna aspettare il minuto 87’, con tanto di errore difensivo che favorisce il destro a giro di Insigne. Pegolo è battuto e termina 1-1.

Il Napoli giunge a quota 57 punti in classifica. Non è tanto la Juve a +18 che bisogna tenere d’occhio, ma chi è dietro. Il Milan continua a vincere, pur senza brillare, e si porta a 6 punti dagli azzurri, mentre l’Inter è a 7 punti. E la Roma ancora deve giocare. Dovesse battere l’Empoli, si porterebbe a 10 punti dagli azzurri, tenendo presente che tra due partite c’è Roma-Napoli. La sensazione è che si sia un po’ mollato il campionato, ma ad 11 gare dalla fine pare un po’ troppo presto. La qualificazione alla prossima Champions è ancora tutt’altro che nelle mani degli azzurri. Dunque un occhio all’Europa League senza risparmiare un occhio al campionato.

 Vincenzo Perrella 

twitter