InfoNapoli24

#
 

Notizie » Calcio » Napoli

Spal - Napoli: 1 - 2. In rete Allan e Rui, nel finale Meret alza il muro

12/05/2019

Spal - Napoli: 1 - 2. In rete Allan e Rui, nel finale Meret alza il muro

Questa sera alle 18 gli azzurri sono scesi in campo per la penultima trasferta della stagione. Anche se Spal-Napoli conta poco per la classifica, con i padroni di casa già salvi e i partenopei aritmeticamente in Champions, le due formazioni punteranno ai tre punti per avvicinarsi alla conclusione dell’annata con un clima sereno. Come da copione l’iniziativa spetta agli uomini di Ancelotti, nel primo quarto d’ora tra i più pericolosi è Milik. L’attaccante polacco prima con conclusioni dalla distanza poi in area con colpi di testa mette alla prova la reattività di Viviano che si fa trovare pronto sui vari tentativi. Tuttavia il forcing azzurro costringe gli uomini di Semplici a rintanarsi nella propria trequarti con Fabian Ruiz e Younes attivi sulle corsie opposte nel tentativo di raggirare la difesa piazzata e crossare al centro. La prima risposta della Spal avviene alla mezz’ora, ripartenza avviata da Lazzari che si conclude con l’assist al centro per Petagna, tiro debole per l’attaccante italiano.

Anche se nelle retrovie il Napoli rischia praticamente nulla, Ancelotti certamente pretenderà nella ripresa maggiore cinismo sotto porta, con gli azzurri che nel finale dei primi 45’ sprecano ancora con Callejon e Milik. Cinismo che viene subito confermato con il vantaggio del Napoli a pochi minuti dal rientro in campo. Al 50’ Younes si smarca e libera in area Allan che di destro a giro batte Viviano e sblocca il risultato. Il centrocampista brasiliano non andava in rete in SerieA da febbraio 2018, proprio contro la Spal. A vantaggio acquisito gli azzurri non esitano a continuare l’assedio, i due terzini Mario Rui e Malcuit spingono molto sulle fasce per fornire assistenza al reparto offensivo. Al 65’ primo cambio per Ancelotti dentro Verdi per Younes.

Nell’ultimo quarto d’ora la Spal prende fiducia e alza il baricentro sfruttando anche la fatica accumulata da alcuni giocatori del Napoli. Antenucci il più pericoloso prima con un tiro dalla distanza, poi con un inserimento in area piccola dove Meret si impegna e devia la conclusione in angolo, tuttavia la posizione di partenza dell’attaccante biancoazzurro era di offside. Le occasioni per gli uomini di Semplici aumentano e nel finale è determinante Floccari che prima sfiora il pareggio di testa e poi si procura un calcio di rigore per fallo di Luperto. Dal dischetto Petagna non sbaglia, 83’ 1-1. Durante gli ultimi minuti succede di tutto.

C’è prima l’assalto azzurro che viene premiato all’88’ con la rete di Mario Rui che, dopo lo scambio con Callejon, entra in area e piazza la palla all’incrocio. La doccia fredda che si aggiunge alla fitta pioggia non gela la Spal che si proietta con tutti gli effettivi nella trequarti azzurra. Prima Meret compie un miracolo sulla conclusione potente e ravvicinata di Jankovic poi al 93’ la palla arriva tra i piedi di Antenucci che calcia da posizione defilata, ancora l’estremo difensore partenopeo devia il pallone e Luperto anticipa Floccari a due passi dalla porta. Finisce 1-2, partita avvincente che assegna i tre punti al Napoli. Da segnalare l’esordio di Gaetano, giovane promessa della primavera partenopea. 

Gianluca Cotone

twitter