InfoNapoli24

#
 

Notizie » Calcio » Napoli

Un super Napoli batte l’Atalanta 4-1. Primo gol in A per Osimhen

17/10/2020

Un super Napoli batte l’Atalanta 4-1. Primo gol in A per Osimhen

 Nella 4° giornata della Serie A 2020-2021, dopo la pausa per le nazionali, il Napoli ospita la temibile Atalanta di Gasperini, cercando di dimenticare le polemiche per la mancata disputa di Juventus-Napoli.

 Gattuso sceglie per il Napoli il seguente 11 iniziale col modulo 4-2-3-1: Ospina tra i pali, Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, Hysaj in difesa; Fabian e Bakayoko a centrocampo; Lozano, Mertens, Politano dietro la punta Osimhen

Gasperini predispone la sua Atalanta col modulo 3-4-2-1 e coi seguenti uomini Sportiello, Palomino, Romero, Toloi, De Paoli, De Roon, Pasalic, Gosens, Gomez, Ilicic, Zapata. Arbitra Di Bello di Brindisi. Al VAR Nasca di Bari.

Bel Napoli nei primi minuti, agile, veloce, compatto, corto. Mette in difficoltà l’avversario che ricorre anche alle maniere forti. Ma la prima ed unica vera occasione nei primi 15 minuti è di Lozano che calcia di poco a lato al 5’. L’Atalanta risponde con Gomez, ma poi comincia lo show azzurro: al 23’ Di Lorenzo crossa basso, Sportiello tocca corto e Lozano segna a porta vuota. Al 27’ il messicano fa il bis con un destro a rientrare che vale il 2-0 azzurro. Al 30’ Politano segna il 3-0 con un forte sinistro che batte ancora Sportiello. Al 38’ Osimhen si mette in proprio su rinvio di Ospina e segna il suo primo gol in Serie A. E si va al riposo sul 4-0 per il Napoli che vuol vendicare l’ingiusta sentenza dello 0-3 e il -1 comminato dal giudice sportivo in settimana.

 Nei secondi 45 minuti il Napoli amministra la gara, giocando in contropiede sugli attacchi atalantini. Dopo una respinta corta di Ospina su Gomez, è il Napoli a sfiorare il quinto gol con Mertens, ma Sportiello stavolta è bravissimo e si salva. Inizia l’altalena dei cambi da una parte e dall’altra. Per i bergamaschi entra Lammers al posto di Zapata e segna al 69’ sul filo del fuorigioco. Nel Napoli entrano Ghoulam, Demme, Lobotka, Petagna e Malcuit al posto di Mertens, Osimhen, Politano, Fabian e Bakayoko. Il Napoli sfiora ancora il quinto gol con Lozano, ma poi porta fino al termine il risultato di 4-1.

Se il Napoli voleva dare un calcio alle polemiche, alle illazioni, alle sensazioni negative e alla delusione per la penalizzazione, lo ha fatto sul campo con un rotondo 4-1 contro una delle squadre più in forma del momento. Dopo tre partite giocate (sulle quattro in calendario), il Napoli ha segnato 12 gol subendone 1. Tre vittorie in altrettante gare, ma soprattutto mostrando una superiorità tecnica e tattica, passando dal 4-2-3-1 al 4-3-3 e perfino al 4-5-1 durante le gare. Insomma Gattuso sembra aver trovato la quadra anche grazie all’inserimento di Bakayoko. Ed ora sotto con l’Europa League contro l’AZ Alkmaar. 

Vincenzo Perrella 

twitter