InfoNapoli24

#
 

Notizie » Calcio » Napoli

Granada-Napoli 2-0: tra sette giorni, partenopei chiamati a compiere un'impresa

18/02/2021

Granada-Napoli 2-0: tra sette giorni, partenopei chiamati a compiere un'impresa

Costretti a correre ai ripari, Martinez e Gattuso, che hanno tanti indisponibili nelle loro fila. Il tecnico di Vigo, opta per il trentottenne Molina davanti e sceglie Rui tra i pali, spesso alternato ad Escandell. Gattuso lascia riposare Bakayoko e Zielinski tra i disponibili, in panchina ben sei Primavera.

Un inizio attendista da ambo le parti, con il Granada che però alla prima occasione fa gol. Non c'è bisogno di chissà quale manovra, una rimessa laterale ed un cross per trovare Herrera libero di colpire di testa e battere Meret al 19'. Nel momento di black out azzurro, ne approfittano gli andalusi che in contropiede trovano anche il bis, firmato Kenedy. La manovra napoletana è compassata e poco imprevedibile, ne nasce solo un tiro da fuori di Elmas al 29' uscito di poco, ma non è davvero preoccupante per il Granada. Gli spagnoli seppur non irresistibili, almeno dal canto loro hanno trovato due reti.

Agli azzurri non resta che giocare in maniera più offensiva, anche se ci mettono un po' a trovare la prima occasione interessante della ripresa. Al 58', Zielinski entrato al posto di Politano, ha la possibilità di battere dal limite, ma tira alto. Bisogna attendere altri dieci minuti, per una punizione di Insigne che si alza e non preoccupa Rui. Al Granada va bene il risultato ed i ritmi non si alzano, anche proprio nell'interesse degli spagnoli che non vogliono far accelerare gli avversari. La prova è la punizione di Mario Rui per Rrahmani che tutto solo la mette alta a venti dalla fine. Ancora su lancio da fermo, ma di Insigne, prova nel finale la girata Osimhen, tiro centrale. Nel recupero, Meret è fondamentale sul tiro angolato di Herrera. È vero che il Napoli aveva oggi 13 effettivi disponibili, ma il forcing arriva un po' tardivo. Questo Granada però, sembra quanto meno penetrabile in vista del ritorno.

Vincenzo Capuano
 

twitter